Come riconoscere e gustare un infuso di qualità

Piccoli semplici consigli


Il piacere del concedersi un infuso di pregio, non sta solamente nell' assetarsi, bensì nel percepire ed inebriarsi degli odori e profumi, nel lasciarsi andare alle sensazioni che scaturiscono in un momento di relax e coccola quale il rituale dell’ infuso...


Un infuso di qualità si riconosce a colpo d' occhio! I colori di petali e foglie sono brillanti, quando questi ultimi entrano a contatto con l'acqua sembrano tornare in vita.

Per gustare al meglio la miscelazione, l'acqua non deve essere portata ad ebollizione: così piante e fiori rilasciano generosamente le loro proprietà benefiche.


La miscelazione ha bisogno di 8-10minuti per donarsi all' acqua ed interagire con essa. L'infusione va coperta per non far perdere la temperatura desiderata e per trattenere nella tazza o teiera tutte le proprietà degli ingredienti.


Si consiglia di degustare l' infuso senza l'aggiunta di alcun dolcicante così da scoprire il sapore e gli odori di tutti gli ingredienti nella loro totalità. Vi accorgerete che i sapori si lasceranno scoprire poco a poco, cambiando di attimo in attimo!


12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti